Il progetto

Alla luce di una visione di benessere multidimensionale che tenga conto non solo della dimensione materiale della salute di ragazze e ragazzi, ma anche di quella immateriale fatta di emozioni, percezione di sé, relazioni, socialità e partecipazione, il progetto RI.GENERAZIONE si propone di ridare voce agli adolescenti, al fine di renderli protagonisti di nuove narrazioni individuali e collettive.

Essi potranno esplorare e raccontare i propri bisogni e il proprio pensiero attraverso modalità artistiche e creative, nonché confrontarsi coi propri pari per dare vita a una visione collettiva del proprio territorio e del proprio futuro.

Metodo

Il progetto si basa sulla metodologia del digital storytelling per ri.generare in maniera partecipata il tessuto sociale del territorio di riferimento. Il digital storytelling è una pratica socio educativa che coniuga i benefici della narrazione con il fascino dei linguaggi multimediali.

La narrazione permette di osservare e “decodificare” una storia vissuta. Raccontare, infatti, consente di portare su un livello comprensibile, comunicabile e ricordabile la propria esperienza. Il pensiero e il discorso narrativo aiutano ragazze e ragazzi a focalizzare e organizzare il proprio
mondo interiore, favorendo un processo di rispecchiamento e confronto tra pari. L’apprendimento diventa attivo. 

Gli strumenti metodologici utilizzati sono: la scrittura autobiografica, la fotografia partecipativa e la fotografia terapeutica, le sonografie

Partner

Cesvol Umbria – Centro Servizi per il Volontariato Umbria. In merito al progetto verrà coinvolto lo sportello territoriale della zona del Trasimeno, ubicato a Castiglione del Lago, con il compito di facilitare la costruzione ed il rafforzamento della rete con gli istituti scolastici e le altre realtà pubbliche e del privato sociale del Trasimeno.

Istituto Omnicomprensivo “Mazzini” di Magione. L’istituto sarà coinvolto nella progettazione iniziale delle attività laboratoriali in una logica interdisciplinare.

Istituto Statale di Istruzione Superiore “Italo Calvino” di Città della Pieve. L’istituto sarà coinvolto nella progettazione iniziale delle attività laboratoriali in una logica interdisciplinare.

 

Finanziamento

Il progetto è realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia